TODAYs MUSIC 2018

TODAYs MUSIC 2018

Teatroinscatola 21.06.2018 “Festa della Musica”

IN A ROOM
Sonia Maurer, mandolino
Nazarena Recchia, arpa
Francesco Cuoghi, chitarra

Rodney Sharman In a Room (2002)
(1958) per chitarra
Karlheinz Stockhausen Tierkreis (1974–75)
(1928 – 2007) per mandolin e chitarra
Gilberto Bosco Reverie (1991)
(1946) per arpa
Jurriaan Andriessen Ballade (1989)  (1925-1996) per chitarra e arpa
Hans Werner Henze Carillon, Récitatif, Masque (1974)
( 1926 -2012) per mandolino, arpa e chitarra
______
Sonia Maurer
Nata a Roma nel 1970, si è diplomata in chitarra al Conservatorio Verdi di Milano nel 1991; diplomata in mandolino al Conservatorio Casella de L’Aquila, collabora con il Teatro San Carlo di Napoli, con il Teatro Giuseppe Verdi di Salerno, con il Teatro Carlo Felice di Genova e con il Teatro dell’Opera di Roma, dove ha suonato diretta tra gli altri da Riccardo Muti, Peter Maag , Daniel Oren e Roberto Abbado Ha interpretato all’Auditorium di Santa Cecilia i Concerti con mandolini di Vivaldi con la prestigiosa orchestra Europa Galante diretta da Fabio Biondi, incisi con la Virgin Classic. Con Europa Galante si è inoltre esibita nelle più importanti rassegne di musica barocca in Europa e ha suonato il mandoloncello nel b.c. dell’opera Frate’nnamurato di Pergolesi nell’omonimo teatro di Jesi. Ha suonato come solista con l’Orchestra da Camera di Losanna, l’Orchestra della Facoltà di Musicologia Bilkent di Ankara, al Cemal Concert Salonu di Istanbul, alla Gaston Hall della Georgetown University di Washington, all’History Center di Pittsburgh e al Festival Barocco di Viterbo. Si è esibita come solista di chitarra e mandolino al Teatro San Carlo di Napoli e con la stessa orchestra al Teatro Stanislavskij di Mosca. E’ mandolino solista nell’opera per orchestra e voce recitante Padre Cicogna di Eduardo de Filippo, composta da Nicola Piovani, con Luca de Filippo, messa in scena al Teatro San Carlo di Napoli, Teatro Carlo Felice di Genova, Teatro Dal Verme di Milano, oltre che in altri prestigiosi luoghi come il Teatro greco di Taormina e quello romano di Lecce. Un estratto dell’opera è contenuto nel tradizionale Concerto di Natale 2014 con l’Orchestra nazionale della RAI.
La sua attività concertistica è dedicata inoltre alla musica d’insieme; con il quintetto a plettro Ensemble Mereuer è impegnata nella riscoperta e nella diffusione del repertorio dedicato agli strumenti a plettro. Ennio Morricone le ha dedicato il suggestivo brano Serenata Passacaglia. Per la Tactus ha inciso la Seconda Serenata Trio per arpa, chitarra e mandolino di Goffredo Petrassi. Con l’Ensemble Algoritmo ha inciso Le stagioni artificiali di Salvatore Sciarrino per la Kairos. Per la Sideral ha curato la trascrizione delle Variazioni Goldberg di Bach nella versione per due chitarre.   Laureata in Lettere all’Università degli Studi di Roma La Sapienza.
Nazarena Recchia
arpista, si è diplomata a pieni voti al Conservatorio “F. E. dall’Abaco” di Verona dove ha studiato con Mirella Vita. Subito dopo aver conseguito il diploma, appena diciannovenne, ha vinto i concorsi indetti dalle orchestre sinfoniche della RAI di Roma e di Milano. Si è perfezionata successivamente con Pierre Jamet, professore al Conservatorio di Parigi e con Judith Liber, Prima Arpa Solista dell’orchestra Filarmonica di Tel Aviv. Ai numerosi recitals, affianca concerti per “solo” e orchestra e un’intensa attività cameristica. Si è rivolta con successo, alla musica contemporanea, partecipando ad importanti festival internazionali. Per 16 anni è stata arpista stabile nell’ orchestra sinfonica della RAI di Roma collaborando con prestigiosi direttori d’orchestra, quali: Zubin Mehta, Wolfgang Sawallisch, George Pretre, Lorin Maazel, Rafael Fruebeck de Burgos, Giuseppe Sinopoli, Miung Wung Chung. Attualmente affianca all’attività concertistica collaborazioni con l’Orchestra sinfonica dell’ Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma e con l’ Ensemble “Freon” ed è titolare della cattedra di Arpa presso il Conservatorio E. F. dall’Abaco di Verona.
Francesco Cuoghi
si è diplomato in chitarra presso il Liceo Musicale G.B.Viotti di Vercelli e presso il Conservatorio S.Pietro a Majella di Napoli. Ha frequentato i Seminari dell’Accademia Musicale Chigiana di Siena, l’Atelier de Recherche Instrumentale dell’IRCAM di Parigi, i Ferienkurse di Darmstadt. Ha inoltre studiato composizione privatamente con Nazario Carlo Bellandi e Aldo Clementi; musica elettronica (Max/MSP) alla F.P.A. dell’Ottava di Roma. Insegna chitarra al Conservatorio L.Cherubini di Firenze.
Suona su copie di strumenti d’epoca e vari strumenti moderni: chitarra a dieci corde, chitarra elettrica, chitarra midi. Dal 1985 ha iniziato l’esecuzione di opere con Live electronics con vari
dispositivi elettroacustici. Con la nuova generazione dei microprocessori utilizza software dedicati audio-video: Max5, Csound, etc.
Svolge attività concertistica come solista e in formazioni da camera. Ha suonato in Italia e in Europa nelle rassegne: Festival delle Accademie Estere (Roma), Fabrikomposition (Zurigo), Concert de Ville (Ginevra), La chiesa di Vivaldi a Venezia (Venezia), Contemporanea-Musica nel nostro tempo (Teramo), ecc. Particolarmente attivo nella musica contemporanea ha fatto parte dell’”Ex Novo Ensemble” di Venezia, del “Gruppo di Roma”, (direttore G.Sinopoli), ha tenuto prime esecuzioni di: F.Pennisi, A.Brizzi, M.Molteni, G.Giuliano, E.Zaffiri, M.Giri, W.Branchi registrando per Edipan, Rugginenti, R.A.I.

https://www.festadellamusica.beniculturali.it/index.php/it/lazio/109-roma?layout=